Riflessi Contabili del Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo 2017

Riflessi Contabili del Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo 2017

CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA & SVILUPPO
DL 145/2013 – Legge 9/2014 – Legge 190/2014 – DM 27 maggio 2015

L’art. 3 del DL 145/2013 (sostituito dalla L. 190/2014) e il DM 27.5.2015, riconoscono alle imprese un credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo.

A cura di Ornello Castelli. Ragioniere Commercialista e Revisore Legale in Calcinaia (PI)

1. FRUIZIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA
Il credito d’imposta:
> è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97;
> deve essere indicato nella relativa dichiarazione dei redditi.

1.1. ASSENZA DI PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE
La “nuova” formulazione dell’art. 3 del DL 145/2013, a differenza della precedente versione, non prevede che, per fruire del contributo, le imprese debbano presentare un’istanza telematica.
Come precisato dalla circ. Agenzia delle Entrate 16.3.2016 n. 5, si tratta, quindi, di un’agevolazione automatica.

… continua nel pdf…

Riflessi contabili e fiscali anno 2017_rev01

 

Credito d’imposta per Ricerca & Sviluppo

Credito d’imposta per Ricerca & Sviluppo

CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA & SVILUPPO

DL 145/2013 – Legge 9/2014 – Legge 190/2014 – DM 27 maggio 2015

È in vigore l’agevolazione di cui all’art. 3 del D.L. 145/2013 (e successive modifiche ed integrazioni), nota come “credito d’imposta per la ricerca” o anche “bonus R&S”, ottenibile in maniera automatica a fronte degli investimenti in R&S sostenuti nel corso degli esercizi dal 2015 al 2020.

Si evidenziano di seguito i principali vantaggi del bonus:

… continua nel pdf

 

Ricerca e Sviluppo informativa aziende seminario 20180226

 

Circolare Eutekne 13.2018

Circolare Eutekne 13.2018

Novità in Materia di INTRASTAT

Con il provv. Agenzia delle Entrate 25.9.2017 n. 194409 sono state definite le misure di semplificazione, applicabili a partire dal 2018, relative alla presentazione dei modelli INTRASTAT, in attuazione dell’art. 13 co. 4-quater del DL 30.12.2016 n. 244 (conv. L. 27.2.2017 n. 19).

Con la determinazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 8.2.2018 n. 13799, adottata di
concerto con l’Agenzia delle Entrate e d’intesa con l’ISTAT, sono state modificate le istruzioni per
l’uso e la compilazione degli elenchi INTRASTAT.

Ulteriori precisazioni sul nuovo regime dei modelli INTRASTAT sono state fornite con la nota
dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 20.2.2018 n. 18558.

Continua nel pdf…

Circolare Eutekne_13_2018

Circolare Eutekne 10.2018

Circolare Eutekne 10.2018

Regime Forfetario per Autonomi

Fruibilità dell’agevolazione contributiva

L’art. 1 co. 54 – 89 della L. 23.12.2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) disciplina il regime fiscale
agevolato per gli autonomi (c.d. forfetario), destinato agli esercenti attività d’impresa, di arte o professione
in forma individuale.

Il regime è stato per alcuni aspetti modificato dalla L. 28.12.2015 n. 208 (legge di stabilità 2016), a
decorrere dal 2016. Gli interventi hanno riguardato:
> alcune condizioni per l’accesso e la permanenza nel regime;
> l’agevolazione per i soggetti che iniziano l’attività;
> il regime contributivo agevolato opzionale.

Continua nel pdf…

circolare Eutekne_10_2018

Circolare Eutekne 09.2018

Circolare Eutekne 09.2018

Precompilazione delle dichiarazioni dei redditi – Invio all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle rette degli asili nido e alle erogazioni liberali – Modalità attuative

1 PREMESSA
In attuazione dell’art. 3 del DLgs. 21.11.2014 n. 175, con due DM 30.1.2018 (pubblicati sulla G.U. 6.2.2018 n. 30) sono state previste nuove comunicazioni di dati relativi agli oneri detraibili e deducibili, da utilizzare per implementare la precompilazione delle dichiarazioni dei redditi (modelli 730 e REDDITI PF) da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Nello specifico, è stata prevista la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate anche dei dati riguardanti:
> le spese relative alle rette per la frequenza di asili nido, in via obbligatoria e a regime;
> le erogazioni liberali in favore delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale e di altri soggetti, in via sperimentale e facoltativa.
Con i provv. 9.2.2018 n. 34419 e n. 34431, l’Agenzia delle Entrate:
> ha stabilito le modalità attuative per la trasmissione telematica delle suddette comunicazioni;
> ha approvato le relative specifiche tecniche.

Continua nel pdf….

circolare Eutekne_09_2018

Circolare Eutekne 08.2018

Circolare Eutekne 08.2018

Precompilazione delle dichiarazioni dei redditi – Invio all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle rette degli asili nido e alle erogazioni liberali.

1 PREMESSA
In attuazione dell’art. 3 del DLgs. 21.11.2014 n. 175, con due DM 30.1.2018 (pubblicati sulla G.U. 6.2.2018 n. 30) sono state previste nuove comunicazioni di dati relativi agli oneri detraibili e deducibili, da utilizzare per implementare la precompilazione delle dichiarazioni dei redditi (modelli 730 e REDDITI PF) da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Nello specifico, è stata prevista la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate anche dei dati riguardanti:
> le spese relative alle rette per la frequenza di asili nido, in via obbligatoria e a regime;
> le erogazioni liberali in favore delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale e di altri soggetti, in via sperimentale e facoltativa.

 

Continua nel pdf….
circolare Eutekne_08_2018

 

Circolare Eutekne 07.2018

Circolare Eutekne 07.2018

Trasmissione delle Spese Sanitarie e Veterinarie al Sistema Tessera Sanitaria – Proroga e chiarimenti

1 PREMESSA
Al fine di acquisire i dati necessari alla precompilazione delle dichiarazioni dei redditi (modelli 730
e REDDITI PF), l’art. 3 del DLgs. 21.11.2014 n. 175 ha previsto l’obbligo di comunicare in via telematica
al Sistema Tessera Sanitaria (c.d. “Sistema TS”) i dati relativi alle spese sanitarie e ai
rimborsi (per prestazioni non erogate o parzialmente erogate).
Con il DM 1.9.2016, emanato in attuazione dell’art. 3 co. 4 del DLgs. 175/2014, tale obbligo è stato
esteso ad ulteriori spese sanitarie e alle spese veterinarie, sostenute dall’1.1.2016.
Successivamente, l’art. 7 co. 3-bis del DL 30.12.2016 n. 244 (conv. L. 27.2.2017 n. 19) ha modificato
il termine previsto per l’invio, al Sistema Tessera Sanitaria, dei dati “delle spese veterinarie
sostenute dalle persone fisiche a partire dal 1° gennaio 2016”. Per i veterinari iscritti agli albi professionali,
è stato, dunque, differito a regime il termine per la trasmissione, dei suddetti dati, al Sistema
Tessera Sanitaria, la quale deve essere effettuata entro il 28 febbraio dell’anno successivo a
quello in cui le stesse spese sono state sostenute, rispetto alla scadenza originaria del 31 gennaio
(cfr. Allegato A, punto 4.6, del DM 31.7.2015, richiamato dall’art. 3 del DM 16.9.2016).
Per le spese sanitarie sostenute nel 2017, con apposito Decreto del Ministero dell’Economia e delle
Finanze è stato differito all’8.2.2018 il precedente termine del 31.1.2018, per effettuare la trasmissione
dei dati afferenti le spese sopra indicate, in relazione a tutti i soggetti tenuti alla comunica –
zione in esame. Per effetto della suddetta proroga, il provv. Agenzia delle Entrate 31.1.2018 n.
26296 ha posticipato i termini entro cui i contribuenti possono opporsi all’utilizzo dei dati sanitari ai
fini della dichiarazione precompilata.

Continua nel pdf….

circolare Eutekne_07_2018

 

Circolare Eutekne 05.2018

Circolare Eutekne 05.2018

Novità in materia di detrazione  IVA
Chiarimenti della circ. Agenzia delle Entrate 17.1.2018 n. 1

1 PREMESSA
Con la circolare 17.1.2018 n. 1, l’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito alle modalità di esercizio del diritto alla detrazione dell’IVA, nonché alle modalità di registrazione delle fatture di acquisto.
La relativa disciplina, infatti, contenuta negli artt. 19 e 25 del DPR 633/72, è stata modificata per effetto dell’art. 2 del DL 24.4.2017 n. 50 (conv. L. 21.6.2017 n. 96).

2 DECORRENZA
Ai sensi dell’art. 2 co. 2-bis del suddetto DL 50/2017, le nuove disposizioni relative all’esercizio della detrazione IVA e alla registrazione dei documenti d’acquisto si applicano con riferimento alle fatture e alle bollette doganali emesse dall’1.1.2017.

Fatture emesse negli anni 2015 e 2016
La disciplina previgente continua ad applicarsi, pertanto, alle fatture emesse negli anni 2015 e 2016.
La circ. Agenzia delle Entrate 17.1.2018 n. 1 ha precisato che ciò vale anche per le operazioni la cui esigibilità sia sorta entro il 31.12.2016, anche se le relative fatture sono state ricevute successivamente
a tale data.

Continua nel pdf….

circolare Eutekne_05_2018

 

Circolare Eutekne 03.2018

Circolare Eutekne 03.2018

Aliquote contributive dal 2018 per gli iscritti alla Gestione separata INPS
ex L. 335/95

1 PREMESSA

Dall’anno 2018, l’aliquota contributiva previdenziale per i lavoratori “parasubordinati” (collaboratori coordinati e continuativi e figure assimilate) iscritti alla sola Gestione separata (ex art. 2 co. 26 della L. 335/95) e non pensionati aumenta nuovamente di un punto percentuale, raggiungendo la misura prevista a regime.

Non si registrano invece variazioni con riguardo all’aliquota prevista per:
 i professionisti “senza Cassa” iscritti alla sola Gestione separata e non pensionati;
 gli iscritti alla Gestione separata che risultino assicurati anche presso altre forme previdenziali obbligatorie o titolari di pensione.

2 LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA

L’individuazione delle categorie di lavoratori soggette all’iscrizione alla Gestione separata INPS
deve tenere conto del riordino dei contratti di lavoro operato, in attuazione della L. 10.12.2014 n. 183 (c.d. “Jobs Act”), dal DLgs. 15.6.2015 n. 81.

In particolare, ci si riferisce alle novità del suddetto DLgs. consistenti:
 nel superamento del lavoro a progetto e dell’associazione in partecipazione con apporto di lavoro;
 nella definizione di nuovi “indici di non genuinità” delle collaborazioni coordinate e continuative.
Dall’anno 2018, l’aliquota contributiva previdenziale per i lavoratori parasubordinati” (collaboratori coordinati e continuativi e figure assimilate) iscritti alla sola Gestione separata (ex art. 2 co. 26 della L. 335/95) e non pensionati aumenta nuovamente di un punto percentuale, raggiungendo la misura prevista a regime.

Non si registrano invece variazioni con riguardo all’aliquota prevista per:

 i professionisti “senza Cassa” iscritti alla sola Gestione separata e non pensionati;
 gli iscritti alla Gestione separata che risultino assicurati anche presso altre forme previdenziali obbligatorie o titolari di pensione.

2 LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA

L’individuazione delle categorie di lavoratori soggette all’iscrizione alla Gestione separata INPS deve tenere conto del riordino dei contratti di lavoro operato, in attuazione della L. 10.12.2014 n. 183 (c.d. “Jobs Act”), dal DLgs. 15.6.2015 n. 81.

In particolare, ci si riferisce alle novità del suddetto DLgs. consistenti:
 nel superamento del lavoro a progetto e dell’associazione in partecipazione con apporto di lavoro;
 nella definizione di nuovi “indici di non genuinità” delle collaborazioni coordinate e continuative.

Continua nel pdf….

circolare Eutekne_03_2018

 

Circolare Eutekne 02.2018

Circolare Eutekne 02.2018

Legge di bilancio 2018
(L. 27.12.2017 n. 205)

Principali novità in materia fiscale e di agevolazioni

Di seguito si riepilogano le principali novità in materia fiscale e agevolativa, contenute nella legge di bilancio 2018.

Estensione della fatturazione elettronica

Incentivo strutturale per l’occupazione giovanile stabile

Assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato

Prosecuzione dell’apprendistato

Assunzione a tempo indeterminato di studenti impegnati in alternanza scuola-lavoro
o apprendistato formativo

Incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno

Finanziamenti per l’estensione degli incentivi per le assunzioni con contratto di apprendistato di primo livello

Misure per la ricollocazione di lavoratori di imprese in crisi

Questo e molto altro ancora….

Leggi il pdf qui

circolare Eutekne_02_2018