Riflessi Contabili del Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo 2017

Riflessi Contabili del Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo 2017

CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA & SVILUPPO
DL 145/2013 – Legge 9/2014 – Legge 190/2014 – DM 27 maggio 2015

L’art. 3 del DL 145/2013 (sostituito dalla L. 190/2014) e il DM 27.5.2015, riconoscono alle imprese un credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo.

A cura di Ornello Castelli. Ragioniere Commercialista e Revisore Legale in Calcinaia (PI)

1. FRUIZIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA
Il credito d’imposta:
> è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97;
> deve essere indicato nella relativa dichiarazione dei redditi.

1.1. ASSENZA DI PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE
La “nuova” formulazione dell’art. 3 del DL 145/2013, a differenza della precedente versione, non prevede che, per fruire del contributo, le imprese debbano presentare un’istanza telematica.
Come precisato dalla circ. Agenzia delle Entrate 16.3.2016 n. 5, si tratta, quindi, di un’agevolazione automatica.

… continua nel pdf…

Riflessi contabili e fiscali anno 2017_rev01

 

Credito d’imposta per Ricerca & Sviluppo

Credito d’imposta per Ricerca & Sviluppo

CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA & SVILUPPO

DL 145/2013 – Legge 9/2014 – Legge 190/2014 – DM 27 maggio 2015

È in vigore l’agevolazione di cui all’art. 3 del D.L. 145/2013 (e successive modifiche ed integrazioni), nota come “credito d’imposta per la ricerca” o anche “bonus R&S”, ottenibile in maniera automatica a fronte degli investimenti in R&S sostenuti nel corso degli esercizi dal 2015 al 2020.

Si evidenziano di seguito i principali vantaggi del bonus:

… continua nel pdf

 

Ricerca e Sviluppo informativa aziende seminario 20180226